banner

La psicosi è uno stato mentale caratterizzato da una percezione alterata della realtà.

Le persone che soffrono di una crisi psicotica interpretano la realtà in maniera abnorme. Questo disturbo è comune a diverse malattie, che variano in base alle loro caratteristiche e sono note come disturbi psicotici.

 

Vivere con la schizofrenia oggi

Cause

Rischio ed esordio

Sintomi

Disturbi psicotici

Tipi di schizofrenia

Diagnosi di schizofrenia

Fermiamo lo stigma

False credenze sulla schizofrenia

 

Vivere con la schizofrenia oggi

In passato la schizofrenia veniva considerata una disabilità. Oggi esistono molti trattamenti e strategie per imparare a convivere con questa malattia, garantendo una riduzione dei sintomi, minori effetti collaterali e ritmi di vita decisamente normali. La chiave del successo della terapia sta nella regolarità dello stile di vita e nell’aderenza al trattamento.

Maggiori informazioni su Vivere con la schizofrenia oggi

 

Cause

La schizofrenia è una malattia grave che colpisce il pensiero, la percezione, le emozioni e i comportamenti del paziente. Sono stati identificati fattori predisponenti, già presenti alla nascita o in fase giovanile, fattori scatenanti, quali le abitudini, i ritmi di vita e l’uso di sostanze stupefacenti, e, infine, fattori di mantenimento che determinano riacutizzazioni della malattia.

Maggiori informazioni su Cause

 

Rischio ed esordio

La schizofrenia colpisce circa l’1% della popolazione in maniera indiscriminata. Nella maggior parte dei casi si manifesta negli uomini tra i 15 e i 30 anni, mentre nelle donne tra i 25 e i 35 anni, anche se alcuni segnali iniziali possono essere notati già nell’infanzia. Esordisce di norma con disturbi dell’attenzione, del sonno e della concentrazione, con fluttuazioni dell’umore e con tendenza all’isolamento sociale.

Maggiori informazioni su Rischio ed esordio

 

Sintomi

I sintomi alla base dei disturbi psicotici si distinguono in sintomi positivi, ovvero gli effetti determinati dalla malattia (allucinazioni, deliri, stati di agitazione e disorganizzazione del pensiero), sintomi negativi, deteriorazioni della personalità, dei sentimenti e delle relazioni interpersonali del paziente, ed infine sintomi cognitivi, vale a dire tutte quelle alterazioni delle funzionalità esecutive, ad esempio la disattenzione, la mancanza di concentrazione e il pensiero rallentato.

Maggiori informazioni su Sintomi

 

Disturbi psicotici

I disturbi psicotici, tra i quali anche la schizofrenia, consistono in percezioni alterate della realtà. In queste condizioni, il paziente presta un’attenzione maniacale a qualsiasi stimolo esterno e, nella maggior parte dei casi, si isola sia a livello emotivo che a livello sociale. Esistono diversi trattamenti, ma di norma si combinano terapie farmacologiche e psicoterapia integrativa.

Maggiori informazioni su Disturbi psicotici

 

Tipi di schizofrenia

La schizofrenia viene classificata a partire dai sintomi predominanti osservabili nel paziente, siano essi deliri e allucinazioni (schizofrenia paranoide), disorganizzazione del comportamento e del linguaggio (schizofrenia disorganizzata), disturbi psicomotori (schizofrenia catatonica), isolamento sociale ed emotivo associato ad altri sintomi negativi (schizofrenia residua), oppure una combinazione dei sintomi elencati in precedenza (schizofrenia indifferenziata).

Maggiori informazioni su Tipi di schizofrenia

 

Diagnosi di schizofrenia

Il percorso diagnostico della schizofrenia comprende colloqui, esami fisici ed eventuali test aggiuntivi per arrivare alla valutazione psicosociale del paziente. Dopo la formulazione della diagnosi, il paziente e la sua famiglia devono essere seguiti dal team medico per comprendere meglio gli impatti della malattia sulla vita quotidiana, le diverse possibilità terapeutiche e gli obiettivi del trattamento.

Maggiori informazioni su Diagnosi di schizofrenia

 

Fermiamo lo stigma

Sulla schizofrenia esistono numerosi stereotipi e giudizi negativi, che contribuiscono a peggiorare l'isolamento sociale dei pazienti. Per questo motivo è importante veicolare il concetto che si tratta di una malattia come le altre e che un atteggiamento positivo può aiutare il malato ad affrontare meglio i trattamenti e a continuare a condurre una vita normale. La campagna “STOP ALLO STIGMA!” vuole combattere la discriminazione dei pazienti con schizofrenia.

Maggiori informazioni su Fermiamo lo stigma

 

False credenze sulla schizofrenia

Secondo la World Psychiatric Association, le false credenze sulla schizofrenia possono essere riassunte in sette punti, tutti confutabili. I pregiudizi più diffusi riguardano l’associazione di questa malattia con la violenza e l’impossibilità di prendere decisioni consapevoli, limitando di fatto la libertà e la vita quotidiana. L’isolamento sociale e l’incapacità di relazionarsi con le altre persone contribuiscono a deteriorare ulteriormente le difficoltà emotive, sociali e motivazionali di questi pazienti.

Maggiori informazioni su False credenze sulla schizofrenia.