banner

Per una persona affetta da schizofrenia, i parenti e gli amici sono certamente una preziosa fonte di sostegno, sia pratico che emotivo.

 

Conoscere la schizofrenia

Studio e lavoro

Vita sociale

Segnali di allarme

Assistere un proprio caro

 

Conoscere la schizofrenia

Informarsi sulla malattia permette di acquisire gli strumenti utili per affrontarla, conoscerne i sintomi e saper identificare gli episodi psicotici. I familiari e chi fornisce assistenza al paziente (il cosiddetto “caregiver”) convivono tutti i giorni con la malattia e devono conoscerla in modo approfondito, per essere capaci di aiutare il malato negli episodi psicotici e nell’assunzione dei farmaci.

Maggiori informazioni su Conoscere la schizofrenia

 

Studio e lavoro

I pazienti con schizofrenia hanno spesso difficoltà di concentrazione, memoria e formulazione del pensiero. Per questo motivo faticano a completare gli studi e mantenere il lavoro. Con l’aiuto delle terapie farmacologiche, possono controllare i sintomi e recuperare uno stile di vita il più possibile normale, senza limitazioni cognitive e funzionali.

Maggiori informazioni su Studio e lavoro

 

Vita sociale

Convivere con una persona schizofrenica è complicato, soprattutto perché uno dei sintomi più frequenti è l'isolamento sociale. La presenza di amici e famigliari permette al paziente di sentirsi accettato e di essere maggiormente inserito nel contesto sociale. Praticare hobby in compagnia e frequentare il proprio gruppo di amici aiuta a dimenticare la malattia e condurre una vita normale.

Maggiori informazioni su Vita sociale

 

Segnali di allarme

Il ruolo del caregiver è essenziale per sostenere il paziente, individuare in anticipo eventuali sintomi premonitori, evitando così le ricadute. Alcuni segnali di allarme potrebbero essere disturbi del sonno, stato d’ansia, stress, paura, irrequietezza, isolamento prolungato, tristezza, apatia, diffidenza, mancanza di appetito, percezioni alterate, trascuratezza… Bisogna prestare attenzione anche ai più piccoli segnali e monitorarli giorno dopo giorno.

Maggiori informazioni su Segnali di allarme

 

Assistere un proprio caro

Sono molti i modi in cui familiari ed amici possono aiutare una persona con schizofrenia: accompagnarlo alle visite, infondergli sicurezza e ottimismo, prendere nota dei comportamenti a rischio, spiegare agli altri la malattia, consultare gruppi di sostegno a livello locale, prestare attenzione ai segnali di allarme, raccogliere informazioni sulla schizofrenia, incoraggiare il paziente a seguire le indicazioni del medico e a compilare un diario dei sintomi.

Maggiori informazioni su Assistere un proprio caro