banner

La schizofrenia colpisce circa l'1% delle persone in qualsiasi momento della loro vita, indipendentemente da sesso, razza e classe sociale.

Sia uomini che donne sono a rischio di sviluppare la schizofrenia.
La differenza è che i sintomi tendono a verificarsi in età più giovane negli uomini rispetto alle donne.

Nella maggior parte dei casi la malattia compare per la prima volta tra i 15 e i 30 anni per gli uomini e tra i 25 ei 35 anni nelle donne, e di solito si verifica più spesso negli uomini.

 

 

La malattia si può manifestare per la prima volta in diversi modi, in maniera lenta e progressiva, oppure con esordio brusco e improvviso.

Molte persone che soffrono di schizofrenia hanno difficoltà nei rapporti sociali e problemi nel rendimento scolastico fin dall'infanzia.

Anche negli anni prima della comparsa della malattia con presenza dei sintomi, si può osservare una diminuzione dell’attenzione e della capacità di concentrazione, una maggiore tendenza ad un umore alterato (malumore) e all’ansia, disturbi del sonno, tendenza all'isolamento da famiglia e amici e un deterioramento delle abilità personali.