banner

Supporto per visite mediche

Se hai un amico o un parente con la schizofrenia, il tuo ruolo può essere molto importante per dare sostegno ed aiutare quella persona a ricevere cure adeguate.

È importante comprendere appieno la schizofrenia per poter dare un valido sostegno a un familiare o a un amico che soffre di questa malattia. Il medico deve essere pronto a rispondere a qualsiasi domanda che si possa avere su cos'è la schizofrenia e come viene trattata.

A volte le persone con questa malattia non sono in grado di comunicare adeguatamente nel corso della visita medica, ed in alcuni casi solo un amico o un parente possono descrivere bene la loro condotta e i loro differenti stati mentali. Pertanto, il loro supporto può essere molto utile al momento delle visite mediche.

Puoi contribuire fornendo dati sulla famiglia, la storia clinica del paziente e la cura che sta seguendo.

Si consiglia di preparare un elenco di domande in anticipo e di portare carta e penna per prendere appunti.

Riconoscere i comportamenti e i sintomi

A volte, le persone vicine a persone con schizofrenia o altri disturbi psicotici non sanno bene come reagire quando i pazienti dicono cose che sembrano strane o sono chiaramente false.

Per la persona con sintomi psicotici, le allucinazioni o le credenze eccentriche sono molto reali, e non qualcosa che accade solo nella propria immaginazione.

Gli operatori sanitari e chi si occupa dell'assistenza a queste persone devono cercare di non sfidare le credenze delle persone con disturbi psicotici, ma allo stesso tempo non devono dare credito alle manie del paziente.
Se lo fanno, possono minare l'autostima e il modo in cui il paziente affronta questi fenomeni, e ciò potrebbe causare una ricaduta.

Se sei un parente o un amico, è utile che tu tenga traccia dei tipi di sintomi che osservi, delle terapie (comprese le dosi) che il paziente assume e degli effetti che i vari trattamenti hanno avuto su di lui/lei...

Se conosci bene i sintomi della malattia, puoi essere in grado di identificare alcuni dei segni premonitori di eventuali recidive. Così, il ripetersi di una psicosi può essere rilevato tempestivamente, e il trattamento può impedire una ricaduta completa. 

Visita la sezione:

Motivazione

Famiglia e amici hanno un ruolo fondamentale per motivare la persona con schizofrenia nel continuare a seguire la cura prescritta per ottenere i benefici di un trattamento a lungo termine.
I parenti e gli amici possono sviluppare dei sistemi efficaci per fare in modo che il paziente aderisca correttamente alla terapia, e ciò è particolarmente importante per poter ottenere tutti i benefici a lungo termine.

In quanto amico o familiare, è possibile che sia tu a notare i primi segni che la persona non si sente bene o che si stanno verificando effetti indesiderati fastidiosi, e in questi casi puoi incoraggiare il paziente a parlarne con il medico.

Questo tuo ruolo può essere molto importante perché a volte le persone con sintomi psicotici sono riluttanti ad andare dal medico. Una volta che il medico viene informato del problema, può agire insieme al paziente per trovare una soluzione che riesca a migliorare la situazione.

Un approccio positivo

In quanto amico o parente di una persona che ha un disturbo psicotico come la schizofrenia, il tuo ruolo è fondamentale per dare supporto e incoraggiare questa persona ad ottenere dei miglioramenti.

Chi soffre di schizofrenia, come tutti gli altri, ha bisogno di sapere quando si sta comportando correttamente. Per una persona con schizofrenia, un approccio positivo può essere utile e molto più efficace a lungo termine rispetto ad un atteggiamento di critica, perché i pensieri e i comportamenti del paziente possono essere alterati dalle sue condizioni.

Educare gli altri

Le persone affette da schizofrenia spesso si preoccupano che cosa pensano gli altri della loro malattia.

Un'opinione comune da parte di chi non conosce la malattia è che le persone con schizofrenia siano "criminali violenti" o abbiano una "doppia personalità".

La famiglia e gli amici possono contribuire ad aumentare la consapevolezza sulla schizofrenia, mostrandosi aperti nei confronti della malattia e parlando del suo impatto.
Sviluppare un rapporto positivo tra la persona affetta da schizofrenia e le persone che la circondano può contribuire a migliorare la fiducia del paziente in sé stesso e facilitare l'adattamento e l'integrazione nella società.